ZIBBA DIRETTORE ARTISTICO DEL PREMIO BINDI


L’annuncio segue da vicino l’uscita del bando di concorso della tredicesima edizione del Premio Bindi, uno dei più importanti festival italiani dedicati alla canzone d’autore, che seleziona ogni anno alcuni dei migliori cantautori emergenti a livello nazionale.

Sin dalla sua nascita, il Premio Bindi ha avuto la sua cifra distintiva nella qualità dell’intero progetto, sia per quanto riguarda le proposte selezionate, sia per il prestigio dei direttori artistici che si sono succeduti negli anni.

Nato sotto l’appoggio dell’indimenticato Bruno Lauzi, che ha sostenuto fortemente la nascita del concorso dedicato al suo amico Bindi, dopo la sua scomparsa il Premio ha avuto come direttore artistico per diversi anni Giorgio Calabrese, uno dei protagonisti indiscussi della canzone d’autore sin dai suoi albori, per aver firmato alcune delle più belle canzoni di sempre, veri e propri capolavori della musica italiana, portate al successo dai più famosi interpreti.

Oggi Zibba raccoglie idealmente il testimone dei suoi predecessori. Vincitore nel 2011 del Premio Bindi, nel 2012 del Premio Tenco e nel 2014 del Premio della Critica “Mia Martini” e del Premio della Sala Stampa Radio-Tv-Web “Lucio Dalla” alla 64° edizione del Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte, il cantautore savonese, pur rappresentando una ventata di modernità per la sua giovane età, continua il filone della grande canzone d’autore ligure.

“Sono davvero onorato di essere stato scelto come nuovo direttore artistico del Premio Bindi.- dice Zibba – Sono molto legato a questo premio e felice di ereditare il ruolo da uno dei miei miti, Giorgio Calabrese, al quale, proprio in collaborazione con il Bindi, dedicammo un disco nel 2013. Cercherò di fare il mio meglio per portare novità e allo stesso tempo rispettare la grande tradizione del premio. Farò di tutto affinché la mia presenza possa davvero servire a qualcosa.”

Il suo primo incarico sarà proprio quello di selezionare le proposte dei cantautori che stanno già iniziando a pervenire sul sito www.premiobindi.com, dove ci si può iscrivere fino al 1 maggio

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *